Come raggiungere Otranto

panorama-otranto

Avete scelto la meravigliosa Otranto come destinazione del vostro prossimo viaggio? Non potevate fare una scelta migliore, soprattutto se siete in cerca di scenari naturali mozzafiato, spiagge paradisiache e tanti luoghi di interesse storico ed artistico da scoprire. Senza dimenticare che raggiungere questa magica città è davvero semplice, ecco come fare:

In Auto

Se avete intenzione di mettervi in viaggio con la vostra auto, in modo da assicurarvi un viaggio comodo con tutta la famiglia, potete percorrere l’Autostrada A16 fino all’uscita per Bari Nord, da qui in poi potete proseguire lungo la superstrada per Brindisi e successivamente per Lecce. Poco prima di entrare in città dovete imboccare la tangenziale Est, con direzione Otranto, Santa Maria di Leuca e Maglie.

In Treno

Se all’auto preferite un emozionante viaggio in treno, senza troppi pensieri, potete usufruire delle Ferrovie dello Stato, che vi condurranno fino a Lecce. Da qui in poi saranno le Ferrovie del Sud Est a condurvi ad Otranto, mostrandovi non solo fantastici paesaggi ma anche un pezzetto della tradizione salentina più profonda.

In Aereo

L’aereo vi offre la comodità di un viaggio rapido e assolutamente confortevole, ideale per chi non ha intenzione di partire con la propria auto o con il treno, affrontando tratte molto lunghe e faticose. L’aeroporto più vicino ad Otranto è quello di Brindisi-Casale, da qui in poi potrete noleggiare un’auto oppure usufruire delle tratte in bus o treno per raggiungere la vostra destinazione.

In Bus

La provincia di Lecce offre diverse autolinee che potranno condurvi ad Otranto durante tutto l’anno. Nel periodo estivo, in particolare, sarà attivo Salento in bus, un originale servizio di trasporto che vi permetterà di raggiungere Otranto e molte altre principali mete salentine.

Che siate amanti dell’avventura oppure dei viaggi in totale comodità, raggiungere Otranto non è mai stato così facile!

- Contenuto Bloccato, si prega di accettare i cookie -  
- Contenuto Bloccato, si prega di accettare i cookie -  

Scrivi un commento

*Campi obbligatori;