Cosa Vedere

Quando si pensa ad una vacanza estiva ci si immagina subito spiagge paradisiache, acque limpide dai riflessi cangianti ed ore interminabili di tintarella e relax in riva al mare. Otranto può offrire questo e molto altro, non solo d’estate, quando l’affluenza di turisti è certamente massima, ma anche durante il resto dell’anno, quando rivela ai suoi visitatori un aspetto decisamente più intimo e suggestivo.

Le ricchezze storiche, artistiche e paesaggistiche della città la rendono una meta ideale sia d’estate che d’inverno, riuscendo ad accontentare qualunque tipologia di turista grazie ai suoi posti più belli. Dal più tradizionalista, desideroso di sole e mare, all’appassionato di fotografia in cerca di scenari mozzafiato, dall’amante della natura ai più giovani in cerca di movida e divertimento. Ma cosa è possibile vedere una volta giunti ad Otranto?

I posti più belli della città

C’è un posto meraviglioso che viene scelto da tantissimi turisti e residenti per godere di uno scenario unico, ovvero quello che avvolge Punta Palascìa, conosciuta anche come Capo d’Otranto. Cos’ha di speciale questo luogo? Si tratta del punto più ad est d’Italia dove, nella notte tra il 31 dicembre e il 1 di gennaio, si assiste numerosi alla prima alba del nuovo anno. Uno spettacolo unico al quale pochi rinunciano, di fronte ad un mare da sogno e l’altissimo faro che si erge tra le rocce.

Senza dimenticare che la bellezza paesaggistica del posto ne fa una location perfetta anche d’estate, quando il sole sorge verso le 5.30 del mattino, offrendo dei riflessi e dei giochi di colore che compaiono nel mare e che non potrete di certo dimenticare. Il posto perfetto per concludere una serata in compagnia e regalarsi un’atmosfera bella come poche.

Tra i posti più belli di Otranto è impossibile tralasciare inoltre, le sue favolose spiagge, mete immancabili negli itinerari dei tantissimi turisti che la scelgono ogni anno, oltre che dei residenti. Tra queste ricordiamo soprattutto la Spiaggia degli Alimini, poco distante dai due omonimi laghetti, orlata da dune incontaminate, tra i profumi tipici della macchia mediterranea e sabbia finissima.

E poi ancora la famosa Baia dei Turchi, una suggestiva lingua di sabbia bianca costeggiata da ricca vegetazione mediterranea, capace di offrire una location tipicamente tropicale, senza nulla invidiare alle mete più rinomate. Ed infine Porto Badisco, un’insenatura da sogno dove approdò, secondo la leggenda, Enea durante la sua fuga da Troia.

Otranto offre questo e molto altro. Delle località incredibili che non aspettano altro di essere visitate, per rivelarvi la loro incredibile bellezza e rapirvi il cuore.

- Contenuto Bloccato, si prega di accettare i cookie -  
- Contenuto Bloccato, si prega di accettare i cookie -  

Scrivi un commento

*Campi obbligatori;